Dolce al grano saraceno

Il dolce proteico e gluten free a base di grano saraceno

Porzioni:
10

Difficoltà: Facile

Tempo di realizzazione stimato: 30’ + 40’ di cottura

Calorie per porzione: 436 kcal

Dolce al grano saraceno

Il dolce proteico e gluten free a base di grano saraceno

porzioni

Porzioni:
10

tempo

Tempo di realizzazione stimato: 30’ + 40’ di cottura

difficoltà

Difficoltà:
Facile

kcal

Calorie per porzione
436 kcal

INGREDIENTI E DOSI:

Uova:
3

Zucchero di canna:
150 g

Burro:
150 g

Farina di grano saraceno:
150 g

Nocciole:
150 g

Mela:
200 g

Scorza di un limone

Lievito:
½ bustina

Marmellata frutti di bosco:
300 g

PREPARAZIONE

DOLCE_GRANO

STEP 1

Giu 13

Separa i tre albumi dalle uova per poi montarli a neve con 50 grammi di zucchero di canna. In un altro recipiente sbatti con le fruste elettriche 150 grammi di burro a temperatura ambiente per poi aggiungere i tre tuorli d’uovo, uno alla volta.

STEP 2

Giu 13

Insieme ai tuorli d’uovo aggiungi 100 grammi di zucchero di canna, un pizzico di sale, 150 grammi di farina di grano saraceno, 150 grammi di nocciole precedentemente tritate, una mela precedentemente sbucciata e grattugiata, la scorza di un limone non trattato e mezza bustina di lievito.

STEP 3

Giu 13

Aggiungi al composto gli albumi montati a neve e mescola dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno. Inforna a 170 gradi per 40 minuti e poi fai raffreddare.

STEP 4

Giu 13

Apri la torta e tagliala a metà per aggiungere un velo di marmellata di frutti di bosco; una volta ricomposta spolvera la torta con dello zucchero a velo.

I CONSIGLI DELL’ESPERTO

Il grano saraceno si caratterizza per l’elevato valore biologico delle proteine.
La particolarità è che questo cereale non contiene glutine, per cui è molto utile nell’alimentazione delle persone celiache. L’assenza di glutine e l’elevato contenuto di fibra però rendono complessa la lavorazione della farina per la produzione di pasta e pane, motivo per cui le farine di grano saraceno vengono spesso miscelate ad altre di diversi cereali per la realizzazione di numerosi prodotti. Per chi è celiaco, è quindi preferibile affidarsi soltanto ai prodotti che presentano il simbolo della spiga sbarrata che garantisce l’assenza di glutine.

Anna Menasci
Dietista, specializzata in nutrizione in malattie renali, dialisi e diabete 1-2. Eroga consulenze nutrizionali per patologie, per il dimagrimento e si occupa dell’educazione alimentare di bambini e donne in gravidanza. È Consigliere Commissione d’Albo Dietista Ordine TSRM PSTRP PI-LI-GR.

STUDIARE ALLUNGA LA VITA

Investire nell’istruzione non è solo un investimento nell’individuo, ma anche nella salute e nel benessere della società

5 ATTIVITÀ PER MIGLIORARE LA MEMORIA

Stimolare la funzione cognitiva man mano che l’età avanza può fare la differenza per migliorare le prestazioni mentali

LA DIETA MEDITERRANEA, STILE DI VITA PER LA TERZA ETÀ

Protegge dall’insorgenza di malattie croniche e contribuisce a garantire una vita sana e attiva