Pasta alle alici

Il primo a base di pesce semplice e veloce da preparare

Porzioni:
4

Difficoltà: Facilissima

Realizzazione: 10′ + cottura della pasta

Per porzione: 450 kcal

Pasta alle alici

Il primo a base di pesce semplice e veloce da preparare

porzioni

Porzioni:
4

tempo

Realizzazione: 10′ + cottura della pasta

difficoltà

Difficoltà:
Facilissima

kcal

Per porzione:
450 kcal

INGREDIENTI E DOSI:

Spaghetti o bavette integrali:
240 gr

Alici:
400 gr

Scorza di limone:
1

Aglio:
1 spicchio

Peperoncino:
Q.B.

Salvia:
6 foglie

Olio:
4 cucchiai

Sale:
QB

Pepe:
QB

PREPARAZIONE

pasta alle alici

Step 1

Lug 19

In caso di alici fresche, procedi con la pulizia: togli la testa premendo leggermente sulle branchie e tira verso di te così da eviscerare anche le interiora del pesce. Poi apri delicatamente l’alice a metà per togliere la lisca centrale e sciacquala sotto acqua fredda. Successivamente stacca la coda con le mani.

Step 2

Lug 19

Metti in una padella a fuoco basso l’olio extravergine di oliva con aglio, peperoncino, salvia sminuzzata, sale, pepe e la scorza del limone a listarelle piccolissime; aggiungi poi le alici per pochissimi minuti così che non perdano la loro consistenza. Prepara a parte la pasta a cottura al dente e falla saltare in padella con un po’ di olio EVO.

I CONSIGLI DELL’ESPERTO

Diabete

Il consumo di pesce è raccomandato almeno 3 volte a settimana. Questa è un’ottima alternativa per consumare carboidrati e proteine in un piatto unico a cui aggiungere un abbondante contorno di verdure

Ipercolesterolemia

Il consumo di pesce azzurro come alici, sgombri, merluzzo, salmone è da preferire rispetto ad altri tipi di pesce poiché l’elevato contenuto di Omega3 del pesce azzurro aumenta la frazione HDL colesterolo e riduce i livelli ematici di trigliceridi.

Ipertensione

Le alici fresche o congelate non contengono sale, a differenza di quelle conservate. La salvia e la scorza di limone insaporiscono il piatto a tal punto da poter evitare l’aggiunta di sale nel condimento.

Insufficienza renale

Il consumo di pesce al posto della carne è raccomandato poiché le malattie renali e il trattamento dialitico favoriscono le malattie cardiovascolari.

Diabete

Il consumo di pesce è raccomandato almeno 3 volte a settimana. Questa è un’ottima alternativa per consumare carboidrati e proteine in un piatto unico a cui aggiungere un abbondante contorno di verdure

Ipercolesterolemia

Il consumo di pesce azzurro come alici, sgombri, merluzzo, salmone è da preferire rispetto ad altri tipi di pesce poiché l’elevato contenuto di Omega3 del pesce azzurro aumenta la frazione HDL colesterolo e riduce i livelli ematici di trigliceridi.

Ipertensione

Le alici fresche o congelate non contengono sale, a differenza di quelle conservate. La salvia e la scorza di limone insaporiscono il piatto a tal punto da poter evitare l’aggiunta di sale nel condimento.

Insufficienza renale

Il consumo di pesce al posto della carne è raccomandato poiché le malattie renali e il trattamento dialitico favoriscono le malattie cardiovascolari.

Anna Menasci
Dietista, specializzata in nutrizione in malattie renali, dialisi e diabete 1-2. Eroga consulenze nutrizionali per patologie, per il dimagrimento e si occupa dell’educazione alimentare di bambini e donne in gravidanza. È Consigliere Commissione d’Albo Dietista Ordine TSRM PSTRP PI-LI-GR.

TZATZIKI

L’antipasto di origine greca a base di yogurt, cetriolo e aglio

CAPONATA

Il gustoso contorno estivo della tradizione siciliana

BABAGANOUSH

La salsa di origini medio orientali a base di melanzane