Robydamatti: non solo sport agonistico

Lo sport, a qualsiasi livello, è sinonimo di rivincita personale e strumento per superare i propri limiti.

Robydamatti: non solo sport agonistico

Lo sport, a qualsiasi livello, è sinonimo di rivincita personale e strumento per superare i propri limiti.

Roberto Bruzzone, soprannominato Robydamatti, ha aperto le porte del trekking estremo alle persone con protesi da cammino.

«Dopo una breve pratica con l’atletica, che all’inizio del Ventunesimo Secolo era una delle poche certezze sportive per persone con disabilità, ho capito che l’a- nello rosso non faceva per me e che avevo bisogno di stare a contatto con la natura».

Dal 2000, Robydamatti è improvvisamente senza la gamba destra, amputata da sotto il ginocchio. All’inizio è stata dura usare la protesi, ma la tecnologia gli ha permesso di iniziare le sue avventure in giro per il mondo, superando ogni limite.

«Ad agosto 2006 sono stato in grado di scalare il Gran Paradiso, raggiungendo i 4.000 metri di quota. Accorgendomi però che avevo percorso solo dieci chilometri, ho cominciato a progettare nuove imprese per l’anno successivo».

Da segnalare il cammino di Santiago De Compostela, dove Robydamatti ha percorso 781 chilometri in 26 giorni (media di una persona normodotata). Oppure la scalata del Kilimangiaro, diventando il primo disabile al mondo a impiegare tre giorni nella via diretta più complessa per scalare la montagna.

L’ITALIA LANCIA IL G7 – INCLUSIONE E DISABILITÀ

Un impegno storico per la piena partecipazione

BULLONE: LA FONDAZIONE CHE VA OLTRE LA MALATTIA

La missione della Fondazione è trasformare la fragilità in forza e speranza dando voce ai giovani

COMBATTERE OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE

Il 1° marzo ricorre la giornata che ricorda l’importanza di un impegno costante per l’equità e l’uguaglianza

SENIOR STARTUPPER: LA CREATIVITÀ NON HA ETÀ

Da ideatori di startup innovative al ruolo di mentore per i giovani

BENEDETTA DE LUCA: IL VOLTO DELL’INCLUSIVITÀ DIGITALE

La forza di una donna capace di andare oltre la malattia ed essere portavoce di messaggi inclusivi

IL PERCORSO DEI MEDIA SULLA DISABILITÀ

La strada intrapresa per raggiungere una comunicazione più autentica, condivisa e inclusiva

L’ESSENZIALE È INVISIBILE AGLI OCCHI

Alla scoperta di una realtà tanto vicina ma ancora poco conosciuta, quella delle disabilità non visibili

VALORIZZARE LA DIVERSITÀ

L’importanza di introdurre la cultura dell’inclusione e della diversità all’interno dell’ambito lavorativo

LA NUOVA RICCHEZZA SOCIALE

Progetti, azioni e politiche per favorire una maggiore partecipazione della popolazione over65 nella società moderna

IL BENESSERE PASSA DALLA PREVENZIONE

Prendersi cura della propria salute fisica e psicologica è un viaggio che deve durare tutta la vita