Intervista a Giovanni Ippolito

Intervista a Giovanni Ippolito

1. Partiamo dall’inizio: come sei entrato nel team Wimed?

Nel 2022, con il pensionamento di Cavallaro,  sapevo che c’era un’opportunità in Wimed.
Ho conosciuto Francesco Barbieri tramite dei clienti e sono entrato in contatto con Wimed: dopo Exposanità 2022, ho ricevuto la proposta.

2. Quali sono i punti di forza di Wimed sul mercato?

Wimed è un’azienda storica e solida, conosciuta da tutti nel mercato, il che è sicuramente un grande vantaggio.
Penso che questa reputazione che si è costruita Wimed sia frutto di un grande lavoro di squadra da parte di tutti i ragazzi che collaborano per questo brand: dal team assistenza tecnica, al customer service, fino agli specialisti di prodotto e al marketing ecc…
Il gioco di squadra e all’unisono dei vari team è ciò che fa davvero la differenza.

3. Quali sono gli aspetti che apprezzi di più del tuo lavoro di agente?

Questo è un lavoro molto dinamico che mi offre la possibilità di conoscere e relazionarmi con tante persone diverse. Ho la fortuna di poter gestire il mio tempo in autonomia e ottimizzarlo, ponendomi ogni giorno obiettivi diversi.

4. Cosa fa, secondo te, la differenza nel lavoro di un agente?

La differenza la fa il servizio: un agente non può essere solo un raccoglitore di ordini, ma deve avere una predisposizione ad affrontare i problemi in prima persona, senza delegare ad altri l’assistenza post-vendita dei clienti. Essere disponibili e veloci è il cardine del nostro lavoro, quindi, se non abbiamo alle spalle un team che ci segue, diventa tutto più complesso.

5. Qual è il tuo rapporto con i clienti?

Il mio rapporto si basa essenzialmente sulla fiducia: devi costruire una partnership con i clienti, cercando di mantenere la relazione negli anni.
Non ho interesse a improntare tutto sulla vendita, ma ritengo fondamentale il rapporto interpersonale che si instaura con piccole attenzioni quotidiane che riservo loro nella quotidianità.

Giovanni Ippolito

Come ti descriveresti?

Sono molto disponibile, accondiscendente e socievole, ma anche determinato: quando non mi riesce qualcosa, mi impunto e ci perdo tutta la giornata!

COSA TI PIACE DI PIÙ DELLA TUA REGIONE?

La lista delle cose che amo della Sicilia è molto lunga, ma sicuramente cibo e mare sono due delle cose che amo di più!

rapporto_medico_paziente
IL RAPPORTO MEDICO-PAZIENTE, L’INIZIATIVA SIOT

La comunicazione è al centro della Giornata nazionale dell’ortopedia e traumatologia di SIOT

LA MOBILITÀ ACCESSIBILE SECONDO WIMED

Soluzioni, plus e caratteristiche dell’offerta di Wimed per garantire a tutti la capacità di movimento

PARALIMPIADI, PAROLA AI PROTAGONISTI

WimedYou svela i retroscena delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 attraverso la voce degli atleti azzurri