Quando il gioco diventa inclusivo

Guida ai migliori giocattoli per bambini con disabilità da regalare a Natale

Quando il gioco diventa inclusivo

Guida ai migliori giocattoli per bambini con disabilità da regalare a Natale

Nel vasto universo dei giochi per bambini, l’inclusività è diventata un imperativo fondamentale. Non si tratta solo di una tendenza ma il gioco è a tutti gli effetti un diritto fondamentale del bambino, riconosciuto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, perché favorisce l’apprendimento, la relazione con gli altri e lo sviluppo di nuove capacità. 

Ogni bambino, quindi, merita l’opportunità di esplorare, imparare e divertirsi, indipendentemente dalle proprie abilità. Come renderlo possibile?

  • apportando delle modifiche fisiche al giocattolo per facilitarne l’utilizzo;
  • scegliendo giochi che permettano di cambiare le regole in modo da poterli adattare facilmente;
  • promuovendo l’esplorazione e la partecipazione dei bambini in modo che possano rendersi conto di cosa siano in grado di fare e anche di quali siano le loro preferenze

La tipologia di disabilità, l’età e i bisogni del bambino sono la base per la scelta di un giocattolo: non esistono infatti delle linee guida generali ma sono i professionisti (dottori e specialisti) e i membri della famiglia a rilevare le caratteristiche e i bisogni di ciascun bambino.

Attenzione: la stimolazione attraverso i giochi per chi ha una disabilità è un’esperienza sia individuale che di gruppo. La prima rafforza l’autonomia personale, la seconda promuove la comunicazione e il lavoro di squadra. Quando si svolgono attività di gruppo con bambini con e senza disabilità, è importante usare gli stessi giocattoli, o usare giocattoli dallo stesso design, così da favorire l’inclusione e non mettere in risalto le differenze.

In vista del Natale, Wimed propone diverse piattaforme che si dedicano alla vendita di giocattoli e soluzioni ludiche che possono aiutare i genitori o chiunque voglia fare un regalo speciale a un bambino con disabilità, rispondendo a qualsiasi esigenza:

ORSO AZZURRO

L’idea di Orso Azzurro nasce dall’esperienza di Federica Dosi nell’Associazione “Genitori a Piccole Dosi” e dal desiderio di fornire un sito di riferimento per le famiglie e amici di bambini con disabilità, dove poter consultare un catalogo di giochi e giocattoli di qualità e certificati da diversi fornitori italiani, europei ed americani.

GIOCABILITÀ

L’e-commerce nato da genitori di bambini con disabilità che ha l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari per giocare al meglio; da qui il nome “Giocabilità: gioco + abilità” e la scelta di selezionare i giocattoli sulla base di criteri specifici: ergonomicità (soprattutto per disabilità fisiche), versatilità, qualità dei materiali, resistenza, colori (fondamentale soprattutto nei bambini più piccoli o con ipovisione), design e sicurezza (tutti i giochi sono certificati CE).

GIOCOTHERAPY

Giocotherapy è un negozio online dedicato alle persone con bisogni speciali in particolare ai bambini con varie sindromi: autismo e sindrome di Angelman, paralisi cerebrale, disabilità visiva e uditiva, ritardo mentale, sindrome di Down, deglutizione atipica. Nel corso degli anni si sono specializzati nella fornitura di prodotti per logopedia, senza per questo tralasciare altri aspetti e necessità, e rivolgendosi a genitori, terapisti, scuole e strutture di riabilitazione.

Adele Fabrizi

Psicologa e Psicoterapeuta, da circa 30 anni si occupa di sessuologia come didatta e supervisore della Scuola di Formazione in Sessuologia Clinica dell’ISC (Istituto di Sessuologia Clinica). Membro del Comitato Direttivo della FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica). Autrice di molti contributi scientifici nell’area della sessuologia, pubblicati in volumi e su riviste scientifiche italiane e internazionali.

WIMED E LE FRONTIERE DELL’INNOVAZIONE A BOLOGNA

La fiera Exposanità è stata un’opportunità per mostrare nuovi soluzioni nell’assistenza sanitaria

WIMED PORTA L’INNOVAZIONE A BOLOGNA

La fiera Exposanità sarà un’importante occasione commerciale per Wimed

INSIEME PER COSTRUIRE IL TEAM

L’analisi del Sales Meeting 2024 di Wimed