Mindfulness e terza età

Perché la mindfulness è così comune tra gli anziani e quali sono i suoi benefici

Mindfulness e terza età

Perché la mindfulness è così comune tra gli anziani e quali sono i suoi benefici

Mindfulness, ovvero “consapevolezza”. Una pratica sempre più diffusa soprattutto tra gli anziani. È definita da Alessia Boiko, tutor individuale o di gruppo che opera sul territorio lombardo, “come osservazione di sé, nel presente, in modo non giudicante”.

«Sono diverse le ragioni per cui ci si avvicina a questa pratica, ma ad accomunare tutti è la volontà di diventare consapevoli della propria energia per utilizzarla come strumento al servizio del proprio benessere, fisico e mentale».

Ciò spiega l’efficacia della mindfulness nella Terza Età, in grado di contrastare quel senso di smarrimento e perdita dovuto ai cambiamenti che la persona deve vivere:

«Con le tecniche proposte si recupera una visione chiara e senza giudizio di se stessi e del mondo, ci si osserva come se si fosse al di fuori di sé e si favorisce l’attivazione di nuove modalità di riflessione. Ragion per cui occorre innanzitutto fare una ricognizione mentale, meglio se scritta, di ciò che è importante in quel momento della vita, concentrandosi sugli aspetti da apprezzare».

Per iniziare, bastano anche azioni molto semplici:

«Dedicarsi – ma dedicarsi davvero e solo a se stessi – anche solo dieci minuti al giorno, stando in silenzio. La persona deve pretendere l’attenzione dalla propria testa e porla nel cuore, concentrando lì l’energia, e sforzandosi di allontanare qualsiasi verdetto o valutazione su di sé e sugli altri. Questo, nel tempo, aiuta a entrare in uno stato di accettazione, accoglienza e gratitudine: si inizia così a pensare e risolvere eventuali problematiche non basandosi sul passato (dunque sul cervello), ma sul presente, ovvero sul cuore e su ciò che si sente, profondamente, dentro di sé».

Gli esercizi di mindfulness devono essere praticati nel medio-lungo periodo. Solo così possono essere efficaci per la mente e per il corpo; in quest’ultimo caso, infatti, la mindfullness stimola il sistema immunitario.

STUDIARE ALLUNGA LA VITA

Investire nell’istruzione non è solo un investimento nell’individuo, ma anche nella salute e nel benessere della società

5 ATTIVITÀ PER MIGLIORARE LA MEMORIA

Stimolare la funzione cognitiva man mano che l’età avanza può fare la differenza per migliorare le prestazioni mentali

LA DIETA MEDITERRANEA, STILE DI VITA PER LA TERZA ETÀ

Protegge dall’insorgenza di malattie croniche e contribuisce a garantire una vita sana e attiva